giovedì 6 luglio 2017

"Elial. Il figlio dei Due Popoli" di Giovanni Nikiforos

Con l'estremo ritardo che ormai mi contraddistingue, lascio il mio personale pensiero all'ultimo libro letto in collaborazione con l'agenzia letteraria Saper Scrivere :)

Oggi vi porto in una terra lontana plasmata da quelle quattro stirpi primordiali che trovano nel giovane Elial l'ultimo, inconsapevole, erede... ma sarà egli in grado di sconfiggere la causa del nero vomito che sta inesorabilmente divorando il mondo? O soccomberà ai suoi stessi immensi poteri?



~ Il libro

Un male assoluto sta sorgendo su lande un tempo pacifiche: arcane potenze devastano la Natura, seminando la desolazione fra i popoli liberi. In un universo dominato dalla magia, che si manifesta attraverso i Doni della Madre, a una strana Compagnia viene affidata una missione dal Principe Drago, garante di pace e armonia, contrapposto all'oscuro gemello. La missione si trasformerà ben presto in un'epica vicenda che deciderà le sorti del mondo, sul filo di una profezia che ha due facce e che può significare vita oppure morte. Tutto ruota intorno alla figura del giovane Elial, il figlio dei Due Popoli, erede inconsapevole di stirpi che affondano le proprie radici negli elementi primordiali. Il potere di cui è depositario potrà portare alla sopraffazione totale di ogni cosa buona o al ristabilirsi dell'equilibrio e del benessere. Età di lettura: dai 14 anni.


Formato: copertina flessibile
Pagine: 408
Editore: Atene (25 novembre 2016)
ISBN-10: 8888330712
ISBN-13: 978-8888330716
Prezzo: € 19,90



~ L'autore

[dalla terza di copertina]
Illustratore, pittore, poeta, scrittore.
Appassionato naturalista, ha collaborato alla realizzazione di progetti di salvaguardia ambientale e di divulgazione.
Ha lavorato nel campo dello sviluppo socioeconomico compatibile nel Terzo Mondo.
Ha illustrato libri, di vario genere, e scritto articoli, saggi e guide, sia su argomenti naturalistici, sia su argomenti culturali o inerenti le problematiche relative ai Paesi in via di sviluppo.
In campo narrativo, ricordiamo la raccolta "Racconti asimmetrici e altre incongruenze" per i tipi di Atene Edizioni e per lo stesso ha illustrato la fiaba "Il processo ai sogni" scritto da Marco Buticchi.
Dopo vari pellegrinaggi, è tornato di recente a vivere a Bordighera, nel ponente ligure.


Potete raggiungerlo su
-> la pagina Facebook dedicata


~ Considerazioni personali

Ci sono tre mappe all'inizio del libro.
Non una. Nemmeno due. Ma ben tre!
Poi ce n'è pure un'altra in mezzo alla storia
Ve l'ho mai detto che mi piacciono un sacco le mappe? 😏

Cover e mappe sono stati disegnati nientemeno che dallo stesso autore del libro 😊

La storia che ci racconta Giovanni Nikiforos è un sapiente mix di varie cose: combattimenti epici, storie d'amore e d'amicizia, un viaggio alla ricerca della verità, un bambino prescelto che deve sconfiggere il male, il tutto condito da magia e battute di spirito.
E non mancherà di commuovere.

Il narratore è in terza persona ed è onnisciente e vi guiderà attraverso le complesse vicissitudini del nostro gruppo di protagonisti.
La scrittura, dovuto anche al target del libro, è di facile lettura e comprensione nonostante anche io, che ho 30 anni suonati, abbia traballato un po' su alcune parole (santo dizionario!) 😜

Il protagonista indiscusso, come lo stesso titolo lascia capire, è il giovane Elial che, trovatosi nel bel mezzo di un disastro non proprio naturale, si vede costretto a scappare di casa... lasciando il padre Am-Ra a combattere con uno scagnozzo di Zegeo, il nostro antagonista.
Ad Elial si aggiungeranno anche la cara amica Cloetel, detta Jojo, e i due amici montoni, Grom e Trago.
Elial, come forse avrete potuto intuire, non è un ragazzino come gli altri: possiede diverse abilità, dette "Doni della Madre". Molti abitanti di queste terre possiedono doni differenti; avremo modo di vederne diversi con lo svilupparsi della storia come, ad esempio, creare fulmini oppure permettere a tutte le diverse specie di parlare fra di loro e di capirsi o, ancora, poter curare con il solo tocco della mano, diventare di diamante o trasformarsi in belve feroci.
Ma Elial, oltre a possederne più di uno, è un ragazzino speciale soprattutto per la sua genealogia e il malefico Zegeo lo vuole morto!

Non si può fare un "riassunto" facile poiché i personaggi sono molti e le vicissitudini anche di più. Sappiate solo che non riuscirete mai ad annoiarvi poiché la narrazione ha un bel ritmo e i dialoghi sono molti (cosa che, a me personalmente, piace). 😉
Mentre leggevo, non potevo non pensare a Il Signore degli Anelli ma anche ad Avatar: The last Airbender (il cartone animato) e, in un certo senso, anche ad Harry Potter. Tutte e tre serie che amo molto.
Se vogliamo trovargli un difetto, forse lo possiamo trovare nel fatto di chiamare con più nomi una stessa persona. La cosa crea un po' di confusione ma, alla fine del libro, c'è un utilissimo indice dei nomi con cui l'autore ci rinfresca la memoria 😜

Un viaggio, un'avventura, una compagnia che cerca di sconfiggere il male, amicizia e amore, umorismo e malinconia, fragilità e forza d'animo sono solo alcuni degli ingredienti di questa splendida storia!

~ Il voto

5 stelle!
Davvero una storia originale e carina con personaggi simpatici, che coinvolge il lettore!
Se vi piace Il Signore degli Anelli con un pizzico di magia in più, questo è il libro che fa per voi 😉


Nessun commento:

Posta un commento